Agenzia regionale per il lavoro dell'Emilia-Romagna > Centri per l'impiego > Progetti
Progetti
Welfare to work: reimpiego di persone in condizione di svantaggio - PROGETTO CONCLUSO
Welfare to work

Welfare to work è un progetto del Ministero del Lavoro che prevede contributi a fondo perduto per i datori di lavoro che assumono con contratti a tempo indeterminato soggetti in particolare condizione di svantaggio sul mercato del lavoro, a condizione che il rapporto di lavoro sia instaurato e svolto in Emilia Romagna.  

 

 

 

Il progetto propone:

  • incentivi alle assunzioni per datori di lavoro che hanno assunto o che intendano assumere, a tempo indeterminato, soggetti in particolari situazioni di svantaggio occupazionale;
  • azioni formative per i lavoratori coinvolti nel progetto.

 

Beneficiari
Possono beneficiare dei contributi finalizzati alle assunzioni a tempo indeterminato:

  • imprese e loro consorzi;
  • associazioni, fondazioni e loro consorzi;
  • cooperative e loro consorzi;
  • esercenti le libere professioni in forma individuale, associata o societaria.

 

Destinatari
È incentivata l'assunzione con contratto di lavoro a tempo indeterminato di:

  • persone in condizione di grave disagio socio sanitario certificata da strutture pubbliche competenti, riconosciute disoccupate dal Centro per l’impiego;
  • monogenitori, anche conviventi con la famiglia di origine, purché essa sia a loro a carico; il monogenitore deve essere riconosciuto disoccupato dal Centro per l’impiego.

 

Assunzione
Gli incentivi riguardano assunzioni a tempo indeterminato effettuate sul territorio provinciale dal 1 ottobre 2010 fino a 30 giorni successivi alla pubblicazione sul Bollettino Ufficiale Regionale, prevista a novembre-dicembre 2011, della concessione del contributo. Per i destinatari che beneficiano di un percorso formativo, l'assunzione dovrà essere effettuata entro 30 giorni dal termine del percorso formativo. 

 

Contributo
Il contributo è determinato, in misura percentuale, sulla base delle fasce di costo salariale annuale (retribuzione lorda e contributi di sicurezza sociale obbligatori) delle persone assunte fino a un importo massimo di 5.000 euro. Il costo salariale annuale minimo è di € 10.000. Per le persone in condizione di grave disagio l’importo di € 10.000 può essere raggiunto anche ricomprendendo i costi salariali del tutor aziendale che segue l’inserimento al lavoro del soggetto. 

 

Azioni formative di accompagnamento
I destinatari potranno beneficiare di iniziative formative personalizzate:

  • percorsi personalizzati orientati a sviluppare le competenze riferite alle qualifiche del Sistema regionale delle qualifiche (SRQ), che assumono come obiettivi formativi prioritari gli “standard professionali” delle qualifiche e che saranno fruibili per moduli formativi; le competenze in tal modo acquisite saranno oggetto di formalizzazione e, ove richiesto, di certificazione, secondo il Sistema regionale di formalizzazione e certificazione delle competenze (SRFC);
  • attività di inserimento al e sul lavoro e di tutoraggio.

Assegno previsto per le azioni formative
Per la partecipazione ad un percorso formativo personalizzato sarà riconosciuto ai destinatari un assegno formativo (voucher) il cui importo non potrà superare:

  • 6.000 euro per i destinatari rientranti al momento dell’assunzione o della promessa di assunzione nella tipologia dei soggetti  in condizione di grave disagio;
  • 2.000 euro per i destinatari rientranti al momento dell’assunzione o della promessa di assunzione nella tipologia dei monogenitori con familiari a carico.

Per la partecipazione ad un’attività di inserimento al e sul lavoro e di tutoraggio sarà riconosciuto ai destinatari un assegno formativo (voucher) il cui importo non potrà superare € 1.500 per tutti destinatari, anche cumulabile con l'assegno formativo.

 

Presentazione della domanda
I datori di lavoro interessati devono presentare domanda a: 

 

Provincia di Ravenna

U.R.P. Ufficio Relazioni con il Pubblico

Piazza dei Caduti per la Libertà, 2/4

48121 Ravenna

Orari

lunedì - mercoledì - venerdì 8.30-13.30

martedì e giovedì 8.30-12.30; 14.30-17.30

dal 4 luglio al 2 settembre:

dal lunedì al venerdì 8.30-13.30

 

Le domande devono essere consegnate o spedite per raccomandata postale con avviso di ricevimento oppure a mezzo di agenzia di recapito autorizzata entro le 12.00 del 20 ottobre 2011; non farà fede il timbro postale. Il recapito della documentazione rimane ad esclusivo rischio del mittente se, per qualsiasi motivo, il plico inoltrato non giungesse a destinazione in tempo utile. 

 

Per informazioni
Fioranna Tassinari - Tel. 0544 258410; email ftassinari@mail.provincia.ra.it
Grazia Fabbri - Tel. 0544 258449; email gfabbri@mail.provincia.ra.it
Maria Grazia Monica Gaddoni - Tel. 348 2408242; email mgaddoni@mail.provincia.ra.it 

 

Orari
lunedì - mercoledì - venerdì 8.30-13.30
martedì e giovedì 8.30-13.00; 14.00-16.30


Allegati
»Modulistica  (381 kb - DOC)