Provincia di Ravenna > Centri per l'impiego > Notizie utili
Notizie utili
Una buona idea per una buona impresa: incontro informativo al CPI di Lugo

Hai un'idea d'impresa e non sai come realizzarla? Se stai pensando di avviare un'attività imprenditoriale vieni Lunedì 5 settembre alle 15 al CPI di Lugo in Piazzale Carducci 16 per scoprire i servizi gratuiti di informazione, consulenza e accompagnamento alla creazione di impresa offerti da Imprendocoop. Ti presenteremo il progetto Una buona idea per una buona impresa rivolto ai giovani che hanno voglia di investire nel loro futuro sviluppando la loro idea di impresa e partecipando a un percorso formativo gratuito.
Ti aspettiamo alle 15, non mancare!

.
Novità per chi deve presentare domanda di disoccupazione (NASpI)

La domanda di NASpI, in base alla normativa vigente, equivale a Dichiarazione di Immediata Disponibilità (DID). Tutti i lavoratori che devono presentare domanda di indennità di disoccupazione, dal giorno successivo il termine del rapporto di lavoro, potranno:

  • fare domanda on line sul sito dell'INPS;
  • rivolgersi a un patronato locale.

Non è necessario presentarsi al Centro per l'impiego. Sarà eventualmente il Centro per l'impiego a convocare i lavoratori per un colloquio di orientamento e la stipula del patto di servizio, è necessario pertanto che i lavoratori, in sede di domanda di NASpI, indichino un recapito telefonico e di posta elettronica per assicurare la propria reperibilità.

In caso di convocazione da parte del Centro per l'impiego è obbligatorio presentarsi, pena la perdita dell'indennità di disoccupazione.

.
Dal 1 agosto la gestione dei Centri per l'impiego passa all'Agenzia regionale per il lavoro

Da lunedì 1 agosto 2016, in attuazione di quanto stabilito dalla Legge Regionale n.13/2015, le funzioni finora svolte dai Centri per l’impiego e dai Servizi per il Lavoro passano dalla Provincia di Ravenna all'Agenzia regionale per il lavoro della Regione Emilia-Romagna. La Provincia non avrà più quindi competenze in materia di politiche del lavoro.

I Centri per l’impiego del territorio ravennate diventano i nuovi servizi operativi dell’Agenzia ma resta inalterata la loro operatività e verrà assicurata una continuità delle loro attività come anche delle sedi, del sito internet, dei numeri di telefono, degli orari di apertura, degli indirizzi di posta elettronica per comunicazioni in via breve.

Le responsabilità gestionali vengono assunte dall'Agenzia regionale per il lavoro, recentemente costituita dalla Regione Emilia-Romagna. Dal 1 Agosto le comunicazioni formali e la presentazione di domande o istanze dovranno essere inviate via Posta Elettronica Certificata a: arlavoro@postacert.regione.emilia-romagna.it.

.
Orario estivo

Dal 15 luglio al 31 agosto i nostri Centri sono aperti dal lunedì al venerdì 8.45-12.45.

.
Incentivi per l'assunzione di disabili

L’Inps, con la circolare n. 99 del 13 giugno 2016, fornisce precisazioni normative e indicazioni operative per il godimento dell’incentivo, decorrente dal 1° gennaio 2016, per l’assunzione di lavoratori con disabilità ex art. 13, Legge n. 68/1999 modif. dall’art. 10 del decreto legislativo 14 settembre 2015, n. 151. A seguito delle modifiche introdotte all’articolo 13 della Legge n. 68/1999 dall’articolo 10 del decreto legislativo 14 settembre 2015, n. 151, a decorrere dal 1° gennaio 2016 l’incentivo per l’assunzione di lavoratori con disabilità è gestito dall’INPS. La richiesta di fruizione deve essere inviata all’Istituto mediante apposite procedure telematiche. Per informazioni  www.inps.it

.
Temporaneo stop ai finanziamenti sui tirocini Garanzia Giovani

La Regione Emilia-Romagna ha deciso da tempo che, all’esaurirsi delle risorse europee Garanzia Giovani, avrebbe investito risorse del proprio programma operativo FSE 2014-2020 per dare continuità all’iniziativa, finanziando in particolare, tirocini. Per procedere con l’utilizzo di tali risorse è tuttavia indispensabile la modifica della convenzione tra Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali e INPS (convenzione che regola l’erogazione delle indennità di tirocinio), insieme alla definizione di nuove modalità operative. In attesa di tali condizioni, che il Ministero si è impegnato a garantire in tempi rapidi, la Regione è costretta a sospendere il finanziamento del 70% dell’indennità per i tirocini che saranno attivati  a partire da lunedì 23 maggio 2016. Per tutti i tirocini avviati nel periodo tra il 23 maggio e la data in cui il Ministero autorizzerà l’utilizzo di nuove risorse, l'indennità dovrà essere erogata interamente dal soggetto ospitante.
Non appena sarà possibile utilizzare le risorse regionali FSE, saranno comunicate tempestivamente, le modalità procedurali con le quali dar seguito al programma.
La misura del tirocinio Garanzia Giovani, seppur priva del cofinanziamento pubblico, rimane comunque attiva per permettere ai giovani iscritti al programma di realizzare un'esperienza di avvicinamento al lavoro. Vengono mantenuti il contributo previsto per i soggetti promotori e il servizio SRFC, che possono essere finanziati attraverso l’attivazione di  risorse FSE.
I tirocini attivati dal 23 maggio in favore di giovani iscritti a Garanzia Giovani dovranno comunque seguire tutte le regole e gli adempimenti previsti dal programma europeo (compresa la compilazione delle presenze),  ad esclusone dell’invio al Servizio Lavoro dei tracciati per la quantificazione della quota di indennità mensile da inviare a INPS. Per ulteriori informazioni e chiarimenti si prega di fare riferimento alla mail garanziagiovanioperatori@regione.emilia-romagna.it.

.
Voucher "Fare Impresa" per ex lavoratori del settore edilizia e costruzioni

Gli ex lavoratori, provenienti da imprese regionali del settore edilizia e costruzioni, in stato di disoccupazione, in cassa integrazione guadagni straordinaria (anche in deroga) oppure iscritti a liste di mobilità collettiva possono richiedere un assegno formativo per partecipare gratuitamente a Fare Impresa, percorsi individuali di formazione e accompagnamento al lavoro autonomo promossi dalla Regione Emilia-Romagna della durata compresa tra 24 e 82 ore, personalizzata dall'ente in base alle competenze e alle esigenze del partecipante. I percorsi prevedono un affiancamento tecnico per tradurre l’idea imprenditoriale del partecipante in progetto di fattibilità, costruire il business plan, acquisire le competenze necessarie e avviare lo start up d’impresa. La richiesta di assegno formativo deve essere presentata presso i Centri per l’impiego entro il 30 novembre 2016, e comunque fino ad esaurimento delle risorse disponibili.

.
Garanzia Giovani: Orientamento specialistico

Non sai quale strada percorrere? Orientati verso nuove destinazioni! Il programma dell’Unione Europea Garanzia Giovani promuove servizi specialistici di orientamento che ti aiuteranno a capire se stai seguendo la strada giusta! Potrai partecipare ai seguenti percorsi di orientamento specialistico:

  • per la costruzione di una progettualità formativa e professionale
  • per la costruzione di una progettualità professionale dopo la laurea
  • per l’autoimpiego e l’autoimprenditorialità
  • alla mobilità professionale transnazionale e territoriale
  • per disabili e svantaggiati

I percorsi di orientamento specialistico sono completamente gratuiti, finanziati dal programma “Garanzia Giovani”, individualizzati e creati su misura per te!
Come partecipare?

  • Se non sei iscritto al programma "Garanzia Giovani" vai sul sito della Regione Emilia-Romagna Lavoro per te ed effettua l'adesione. Una volta registrato, entro 30 giorni prenota on line un appuntamento presso il Centro per l'impiego per un primo colloquio informativo.
  • Se sei già iscritto al programma "Garanzia Giovani" contatta il Centro per l'impiego per attivare il percorso di consulenza.
.
Perdita dello stato di disoccupazione

Pubblicazione degli elenchi delle persone che hanno perso lo stato di disoccupazione per violazione del patto di servizio.

.