Agenzia regionale per il lavoro dell'Emilia-Romagna > Centri per l'impiego > Notizie utili
Notizie utili
Formazione. Piano della Regione per formazione e inserimento al lavoro nel Parco Fico Eataly World

Addetti alla promozione e alla vendita, addetti alla sala, barman, addetti all’accoglienza dei visitatori, agli eventi e ai servizi socio educativi: sono alcuni dei profili professionali che potranno avere un'occupazione qualificata nelle 40 Fabbriche, nei 40 luoghi di ristoro, nelle botteghe, nelle aree dedicate allo sport e ai bimbi, nelle 6 grandi ‘giostre’ educative che saranno presenti all’interno di Fico, il parco Eataly World, struttura di riferimento per la divulgazione e la conoscenza dell'agroalimentare.
Per favorire un inserimento qualificato la Regione Emilia-Romagna ha approvato un Piano per lo sviluppo delle competenze e dell'occupazione nel settore enogastronomico con un finanziamento di 400 mila euro di risorse del Fondo sociale europeo:

  • una modalità per sostenere le imprese che, investendo su nuovi insediamenti produttivi, progetti di crescita e di riconversione aziendale, contribuiscono alla creazione di nuovi posti di lavoro;
  • un investimento sulle persone per accompagnarle a cogliere le opportunità occupazionali e sostenerle nell’inserimento qualificato in impresa.

Il Piano prevede la realizzazione di 11 corsi5 per addetto preparazione e vendita prodotti enogastronomici, con specializzazione nelle varie aree in carni e salumi, latticini, ortofrutta, forno e pasticceria, 1 corso per addetto produzione e promozione prodotti da forno1 corso per barman2 corsi addetto ai servizi di sala2 corsi per aiuto cuoco. I corsi avranno una durata di 300 ore, di cui 180 ore di teoria e 120 di stage presso aziende del settore.
L’impianto formativo sarà articolato, oltre che a fornire conoscenze e competenze tecnico-specialistiche sulle varie filiere produttive, anche ad omogeneizzare i linguaggi comunicativi e creare uno stile comune e una visione innovativa del settore enogastronomico e all’interno del Parco. Gli allievi che potranno accedere a questa prima offerta formativa sono oltre 130 e i formatori saranno docenti ed esperti del settore enogastronomico, con consolidata esperienza nella conduzione di attività formative e dell’eccellenza gastronomica del Made in Italy. Le lezioni si terranno in aula, in laboratori attrezzati per esercitazioni e lavorazione di alimenti e con visite guidate presso il Parco ed altre realtà del settore. L’avvio dei corsi è previsto nel prossimo giugno ed è possibile iscriversi entro il 12 maggio 2017. L’iscrizione, la registrazione e l’auto certificazione dei propri requisiti è possibile tramite la piattaforma al sito https://corsier.randstad.it.

.
Dall'università al lavoro: 10 progetti per facilitare le transizioni

Sostenere i neo laureati nel delicato momento del passaggio dall’università al mondo del lavoro, per permettergli di acquisire maggiore consapevolezza delle proprie attitudini e aspettative e di confrontarle con le attese e le opportunità del mercato del lavoro. È questo l’obiettivo della Regione che, in attuazione del Piano Alte competenze e del Patto per il lavoro, finanzia 10 progetti sperimentali con 894mila euro di risorse del Fondo sociale europeo destinate a 820 studenti che stanno completando un corso di laurea, triennale o magistrale, o neolaureati non ancora occupati. Realizzate da enti di formazione accreditati e autorizzati all’attività di intermediazione, in collaborazione con gli atenei regionali, oltre a imprese e altri enti e istituzioni, le misure approvate comprendono

  • orientamento, individuale o in piccoli gruppi;
  • formazione per l’acquisizione delle competenze necessarie alla ricerca del lavoro e delle competenze trasversali e organizzative finalizzate all’inserimento, compresa la sicurezza sul lavoro;
  • tirocini;
  • accompagnamento al lavoro.

Ecco le opportunità disponibili.

.
Slittati al 1/1/2018 gli obblighi di assunzione delle persone con disabilità nelle imprese con almeno 15 dipendenti

La Legge 27/02/17, n. 19 di conversione del decreto-legge 30 dicembre 2016, n. 244 (Decreto Milleproroghe), entrata in vigore il primo marzo, ha rinviato al 1/1/2018 l'obbligo di assunzione, ai sensi della L. 68/99, delle persone con disabilità per i datori di lavoro privati con un numero di dipendenti compreso tra 15 e 35, nonchè per i partiti politici, le organizzazioni sindacali  e quelle che, senza scopo di lucro, operano nel campo della solidarietà sociale, dell'assistenza e della riabilitazione.
Per tutto l'anno 2017 restano pertanto in vigore le disposizioni preesistenti che prevedono, per queste tipologie di datori di lavoro, l'obbligo di inserire il disabile solo in caso di nuova assunzione aggiuntiva rispetto all'organico.
Le aziende che, in data antecedente all'entrata in vigore della L. 19/2017, avessero  provveduto a inviare  il prospetto informativo previsto dalla disciplina delle assunzioni obbligatorie, e/o avessero presentato proposte di convenzione o altre misure di assolvimento degli obblighi, possono rivolgersi all'Ufficio per il Collocamento mirato per concordare modalità di sospensione e/o di archiviazione della documentazione già inviata.

.
Perdita dello stato di disoccupazione

Pubblicazione degli elenchi delle persone che hanno perso lo stato di disoccupazione per violazione del patto di servizio.

.